Carnevalari | Carnevaldarsena 2017 - il rione Darsena - Carnevale di Viareggio

Categoria: Carnevalari


Carnevaldarsena - Battle of the BandsTi piace sona’? Fatti avanti!

Carnevalari e Carnevaldarsena lanciano una “sfida” tra band che vogliono far conoscere la propria musica al popolo del rione e disposte a cimentarsi sul repertorio musicale del Carnevale di Viareggio, ma non solo.
In realtà è una sfida non sfida, non ci sarà infatti un concorso vero e proprio, unica cosa importante è divertirsi.
Lo scopo della serata è quello di invogliare le band ad ampliare il proprio repertorio inserendo brani del Carnevale, dando al contempo la possibilità alle stesse di farsi conoscere dal grande pubblico che partecipa alle serate del Baccanale.
3 brani di Carnevale anche riadattati a piacimento e 2 brani del proprio repertorio (cover o inediti), questa è la formula che gli organizzatori della serata presenteranno alle band.
A disposizione sarà uno dei palchi ufficiali del Rione Darsena (ancora da definire la data precisa) all’interno comunque delle serate della festa dal 24 al 28 febbraio.
Per iscriversi o per informazioni: coriandoli@carnevalari.it o ass.carnevaldarsena@gmail.com

 

Ci sono notizie che non si vorrebbero mai dare o commentare. Come questa: il Carnevaldarsena ha perso il suo presidente. Gianni Merlini è morto a soli 61 anni, in seguito a una lunga malattia contro la quale lottava fieramente da anni. Lascia la moglie, Alessandra, e il figlio Matteo.

 

Gianni, che proveniva da una famiglia “trabaccolara”, dunque legata profondamente alle radici della Darsena, era un architetto, un uomo di cultura, un carnevalaro appassionato. Aveva fatto parte – durante la presidenza di Elio Tofanelli – del consiglio della Fondazione Carnevale e della commissione tecnico-artistica.

Nella sua attività al Carnevaldarsena – era da anni nel consiglio direttivo, ed era stato eletto presidente nell’ottobre del 2014 – aveva portato un forte contributo di taglio culturale, promuovendo “Adotta un carrista”, una serie di mostre omaggio ai costruttori del Carnevale, iniziative nelle scuole per la promozione della cartapesta, la realizzazione della scultura “Per le vie della Darsena”, dedicata alle baldorie. Creata da Libero Maggini, la scultura doveva essere donata al quartiere e ci colpisce dolorosamente che Gianni se ne sia andato prima di vedere la conclusione di questa sua iniziativa.

 

E’ un fatto che la tradizione della festa della Canzonetta sia in crisi. Ma anche in questa situazione difficile ci sono iniziative in controtendenza. Ne è un esempio il nuovo gruppo del Carnevaldarsenasciò che raccoglie idealmente l’eredità del teatro vernacolare spontaneo, sotto l’egida del Rione Carnevaldarsena. Così, anche se quest’anno il vero Baccanale non si potrà fare, ci sarà addirittura un doppio appuntamento “canzonettaro”, all’ombra della bandiera del polpo.
Il 7 marzo, all’Auditorium Caruso del Teatro Puccini di Torre del Lago, due show vernacolari nel segno della Canzonetta. Alle 18 lo spettacolo messo in scena dal gruppo giovanissimi Carnevaldarsenasciò Junior, “Questa è Viareggio”; alle 21 largo ai più grandi con “Nicchi, coltellacci e… anguille cee”.
Anima e motore di questa iniziativa è Mario Bindi, consigliere del Carnevaldarsena, carnevalaro appassionato nonché “Polpo” ufficiale del rione e autore di apprezzate canzoni per la festa di Burlamacco: “Il nostro sforzo – spiega – è la ricerca di persone nuove che possano affiancare i volti più noti del teatro vernacolare: persone come tutti, che non avrebbero mai pensato di recitare e che invece si ritrovano sul palcoscenico. Ci proponiamo inoltre di creare una nuova leva di attori, ed è per questo che abbiamo dato vita al gruppo Junior, in collaborazione con il Teatro di Santa Rita. Entrambi gli spettacoli hanno finalità benefica: gli incassi, detratte le spese, saranno destinati alle case famiglia Crea e Giovanni Paolo II”.
Dunque il 7 marzo sarà una lunga giornata dedicata alla tradizione. Si comincia alle 18 con lo spettacolo junior “Questa è Viareggio”, di Antonio Tomei e Mario Bindi: in scena tutti i giovanissimi. Alle 21,15 ecco il gruppo senior con “Nicchi, coltellacci e… anguille cee”,   di Simone Remedi e Luca Cantalupi, con la regia di Mario Bindi e Simone Sacchi.

Il 7 marzo doppia canzonetta all'Auditorium Caruso

L’ingresso allo spettacolo del pomeriggio costa 5 euro; quello serale 10 euro. Entrambi gli spettacoli 13 euro. Biglietti in vendita all’Osteria di Burlamacco (Cittadella del Carnevale) e al bar d’Azeglio (piazza D’Azeglio, angolo via Matteotti).

Regista e animatore del Carnevaldarsenasciò

 

 

Avanti a tutta forza verso un’edizione rinnovata del Carnevaldarsena. Lo ha stabilito l’assemblea dei volontari del Rione più popolare e amato, nella riunione del 3 maggio 2013, svoltasi nella sede della circoscrizione Darsena-Ex Campo d’Aviazione. Il direttivo dell’Associazione ha chiamato a raccolta quanti, prestando gratuitamente la loro opera, consentono lo svolgimento della festa rionale di via Coppino. Il presidente Massimiliano Pagni ha ricapitolato le tappe del rinnovamento in corso. Dopo la “terapia choc” che ha fermato per un anno il rione, è stato intrapreso un percorso di rilancio e “ritorno alle origini”. Mentre procede l’iniziativa della donazione al quartiere della scultura “Alle baldorie!” di Libero Maggini insieme all’operazione trasparenza, che prevede la pubblicazione del bilancio (presto on line), è stato costituito il Comitato Festeggiamenti, composto da giovani che cercheranno di recuperare le idee guida del Rione (più allegria e maschere, meno eccessi e sballo).

L’altra sera una nuova tappa del percorso: i volontari saranno riorganizzati e inquadrati meglio, anche per ottemperare alle nuove e stringenti normative in materia.

Dagli interventi è emersa la voglia di riaffermare le caratteristiche tradizionali della festa e l’invito a procedere sulla strada del rilancio del Carnevaldarsena. Nelle prossime settimane ci saranno ulteriori momenti di confronto con le associazioni commerciali, con gli abitanti del quartiere, e anche con la nuova amministrazione comunale, non appena si sarà insediata.

Intanto è stata attivata la pagina Facebook del Rione, che va ad aggiungersi al sito web (www.carnevaldarsena.it), già attivo da tempo.

 

Il Carnevaldarsena è in lutto per la morte, a soli 60 anni, di Riccardo Pierotti, grande amico di tutti e volontario storico del Carnevaldarsena. Si è spento oggi, nel primo pomeriggio, nell’abitazione di via Filzi, circondato dall’amore dei familiari, fra i quali la moglie Agnese Simi, bancaria, e il figlio Simone, giornalista. Era malato da tempo, e nel gennaio scorso era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Giovanissimo, negli anni ’70 aveva lavorato come tecnico nell’emittente televisiva TeleVersilia, e negli ultimi anni era dipendente della ditta Cantalupi. Figlio di due animatori del Rione Darsena, Vivì e Remo Pierotti, Riccardo era stato in prima linea fra gli organizzatori del Carnevaldarsena fin dalle prime edizioni. “Era una persona buona e solare – ricorda il presidente del Rione, Massimiliano Pagni – da sempre vicino al Carnevaldarsena. L’anno scorso, in occasione della mostra per i 40 anni del rione, aveva dato un notevole contributo alla riuscita dell’iniziativa. Per noi tutti è una terribile, dolorosa perdita. Mentre esprimo il profondo cordoglio a nome del Carnevaldarsena, voglio dire che ci sentiamo vicini alla famiglia, alla mamma, alla moglie e al figlio”.

 

Facebook

Baccanale 2017

Carnevaldarsena 2017