Una poesia di Tono di Barbottino | Carnevaldarsena 2017 - il rione Darsena - Carnevale di Viareggio

Una poesia di Tono di Barbottino

Se doventassi…

 di Tono di Barbottino

 

Se la magia del nostro carnevale
mi dasse voce proprio tale e quale
all’onda lunga d’una mareggiata
canterei la più bella serenata
alla Darsina mia, per fanni onore
a questo nido antico che ho nel córe.

Se doventassi la ‘oda d’un nasello
piglierei questo fragile pennello
per pittura’ la Darsina d’argento
com’è ‘l colore del cielo e del vento.

Se doventassi ceala incorallata
vorei vedella tutta ‘ncoronata
d’un pacifico abbraccio arcobaleno.

Se doventassi un totano ripieno
la empirei di coriandoli a brancate,
per vede’ anco le chiome ‘ncipriate
dela pineta verde e silenziosa.

 Se doventassi una trigliozza rosa
(ma va bene anco aguglie o sugarelli)
all’amicizia aprirei tutti ‘ccancelli
e all’occhi belli dele bimbe in fiore
forte ni griderei: viva l’amore!

Se doventassi per incanto un polpo
mi metterei lassù tutto d’un colpo
sopra lo sventolio d’una bandiera
perché nela la mattina e po’ la sera
sia la tristezza che malinconia
ritrovassino dritta la su’ via
per andassene leste a quel paese
veloci, di filato e a lòro spese.

Facebook

Baccanale 2017

Carnevaldarsena 2017