Una firma “rosa” per il manifesto del Carnevaldarsena 2018. L’autrice è Francesca Pasquinucci, grafica e illustratrice, art director e visual developer di Imaginarium Creative Studio. La giovane artista viareggina, che ha già importanti lavori alle spalle, ultimo dei quali la grafica per “Alchemaya”, l’opera ‘sintonica’ di Max Gazzè, è stata scelta – dicono i responsabili del Rione Darsena – “perché conoscevamo il suo stile marinaro, che ha confermato nel suo manifesto, e perché ci faceva piacere un omaggio alle donne, che infatti ritorna anche nel soggetto”.

Al centro del manifesto, che cita i colori di Ondina, si staglia una figura femminile di profilo, che indossa una conchiglia come copricapo, mentre due polpi intrecciano i loro tentacoli intorno a un’ancora. Sullo sfondo di un’enorme luna gialla si vedono due pescherecci, altri caratteri identificativi della Darsena.

manifesto Carnevaldarsena 2018

Il manifesto del Rione Carnevaldarsena 2018 realizzato da Francesca Pasquinucci

Francesca, avvalendosi di diverse tecniche grafiche, dal disegno, alla fotografia, al video, è specializzata nella progettazione di comunicazione visiva per eventi teatrali (in particolare l’opera lirica), progetti musicali, progetti editoriali. Si occupa anche di ideare soluzioni grafiche per linee di abbigliamento e aziende.

Il suo è il primo manifesto del Carnevaldarsena ideato da una donna.

“Questa cosa di essere la prima mi ha fatto molto piacere – commenta l’autrice – e per questo ho pensato a una sorta di tributo alle donne, una rilettura contemporanea di Ondina. Le soluzioni grafiche e cromatiche del manifesto sono nel segno del mio stile, che potremmo definire ‘pop’: avevo in mente di proporre qualcosa di festoso e insieme elegante”.

 

La giovane autrice Francesca Pasquinucci

La giovane autrice Francesca Pasquinucci