Siccome ci piace mescolare al divertimento momenti di impegno, il Carnevaldarsena 2016 patrocina e include nel programma di quest’anno una iniziativa di Arci, Regione Toscana e Asl Versilia sulla promozione della salute materno-infantile in Niger e lo sradicamento delle mutilazioni genitali femminili. E’ un progetto contro l’odiosa pratica dell’infibulazione, che prevede il sostegno all’associazione locale Coniprat (Comitato del Niger in lotta contro le pratiche tradizionali).

E così lunedì 8 febbraio alle 18, il Cro Darsene ospiterà un incontro pubblico con la partecipazione di una delegazione di donne africane, impegnate nella lotta contro le varie pratiche tradizionali che possono danneggiare la salute delle bambine. Interverranno due rappresentanti del Coniprat, Taya Kazelmam, ex ministro e fondatore del Coniprat e Soumaila Amadou Moumuni, referente per i progetti Arci in Niger. Si farà il punto sulle varie iniziative in corso nel paese africano per promuovere informazione sanitaria, rispetto dei diritti umani e un vero cambiamento sociale.